MontagnAmbiente in trasformazione

dal 29 agosto al 1 settembre 2024

corso in presenza

AYAS (Valle d’Aosta)

dal giovedì al sabato: Hotel Le Campagnol Strada Regionale 45 – Fraz. Frachey (Ayas)
Domenica presso sala Conferenze Monterosaspa Champoluc Place Ramey 1 - Champoluc

A breve pubblicheremo i dettagli delle escursioni

Metodo: di giorno in passeggiata, con accompagnatori CAI e esperti di biodiversità per conoscere le montagne della Val d’Ayas e scoprire le peculiarità naturalistiche e storico culturali. Si potrà scegliere tra un percorso più lungo e un percorso breve, a seconda della preparazione. Il pranzo è al sacco. Il pomeriggio sera, prima della cena, un momento formativo-seminariale per approfondire le tematiche legate, quest’anno, alla presenza dell’acqua in tutte le sue forme (neve, ghiaccio, pioggia), ma anche sorgenti, ghiacciai, fiumi, con relativi dighe e del suo utilizzo in montagna per gli abitanti, per pascoli e colture, per animali domestici e selvatici, per i rifugi, per produrre energia elettrica ed essere sparata in alto per produrre neve artificiale. Non solo. Acqua per la montagna e come riserva, anche e soprattutto, per la pianura attraverso le falde e gli invasi costruiti non sempre in accordo con le popolazioni locali. Acqua quindi come grande risorsa per la montagna ma anche per la pianura. Risorsa che scarseggia sempre più con il cambiamento climatico in atto, anche nelle terre alte, tanto che numerosi rifugi e numerosi alpeggi hanno dovuto chiudere in anticipo la stagione negli ultimi anni, proprio per la scarsità di acqua. Acqua che è anche e sempre più sarà  fonte di conflitti, acqua su cui dovranno essere operate importanti scelte, soprattutto politiche.

 

Destinatari: persone che vogliono approfondire le tematiche socio-ambientali del nostro tempo e che amano la montagna. Attivisti, ambientalisti, educatori, insegnanti, amministratori e amministrativi di enti pubblici e privati, imprenditori, giornalisti, avvocati, giuristi, docenti e studenti delle facoltà attinenti ai temi trattati. Persone insomma di tutte le provenienze interessate ad approfondire le tematiche relative agli squilibri sociali e ambientali e a ragionare, tutti assieme, sulle soluzioni possibili.

Informazioni

La quota di iscrizione al trekking euro 200 euro a persona (da versare a Casacomune al momento dell’iscrizione) e comprende tutte le escursioni che saranno accompagnate da Guide del Corpo Forestale e gli incontri seminariali del pomeriggio. 

Termine dell’iscrizione entro il 31 luglio 2024 

Per i partecipanti non Soci CAI è prevista una quota aggiuntiva di euro 30 per la copertura assicurativa. Chi non è iscritto al trekking può partecipare agli incontri seminariali del pomeriggio prenotando sul sito di Casacomune con un contributo di euro 10. 

Costi alberghi convenzionati (da pagare direttamente alle strutture):

Hotel Le Campagnol: 3 giorni ½ pensione in camera doppia euro 240 a persona; per camera singola supplemento euro 20 al giorno. Sacco picnic euro 8 al giorno. Solo cena euro 25.

Monte Cervino Hotel: 3 giorni, ½ pensione in camera doppia euro 265 a persona; per camera singola supplemento euro 25 al giorno. Sacco picnic euro 8 al giorno. Solo cena euro 27.

In entrambi gli hotel saranno serviti pasti vegetariani (compreso il picnic).

Sul territorio ci sono molte altre strutture recettive. Per informazioni consultare l’Ufficio del Turismo di Champoluc in Rue Chemin Varasc 16 (Tel. 0125.307113)

 Per prenotazione e pagamento rivolgersi direttamente alla struttura scelta

E’ consigliato il tesseramento, la quota varia da sezione a sezione (ordinario circa 45-50 euro, famigliare 20-30 euro), essere socio CAI, ha tanti vantaggi:

  • copertura assicurativa
  • condizioni agevolate nella fruizione delle strutture ricettive del CAI
  • fruizione delle strutture ricettive italiane ed estere con le quali è stabilito trattamento di reciprocità con il CAI
  • libero ingresso nelle sedi di Sezioni o Sottosezioni e partecipazione a manifestazioni da esse organizzate
  • diritto di ricevere le pubblicazioni sociali (Soci ordinari)
  • sconti per l’acquisto dei gadget CAI

Tutto quello che ti serve per goderti la montagna in sicurezza.

Per diventare socio CAI è possibile: recarsi presso una qualsiasi Sezione.

Per avere tutte le informazioni sulle tariffe e sul tesseramento CAI:
INFORMAZIONI CAI

Se decidi di associarti al CAI procedi con l’iscrizione al trekking solo dopo esserti tesserato al CAI

Per i partecipanti non soci CAI è prevista una quota aggiuntiva di 30 euro per la copertura assicurativa da effettuare all’atto di iscrizione al corso allegando i propri dati.

Con i mezzi di trasporto collettivo

L’attestamento di partenza per arrivare a Champoluc/Frachey è Verrès dove ci sono:

– stazione ferroviaria

– autostazione degli autobus

– casello autostradale

In treno:

– da Torino, treni per Aosta con cambio a Ivrea (autobus sostitutivo) e discesa a Verrès;

– da Milano, treni interregionali per Torino, primo cambio a Chivasso e successivamente a Ivrea (autobus sostitutivo) con discesa a Verrès;

Orari bus sostitutivo Ivrea/Verrès: urly.it/3-h-y oppure https://www.vdatransports.it/ 

In autobus:

– da Torino ci sono collegamenti Arriva giornalieri per Verrès: https://aosta.arriva.it/aosta-torino/

– da Milano/Novara ci sono collegamenti Arriva giornalieri per Verrès: https://arriva.it/app/uploads/sites/3/2023/01/000150-Orario-Courmayeur-Aosta-Milano.pdf

Linea di Tpl Verrès/Ayas

La valle di Ayas è servita dalla linea di trasporto pubblica con autobus esercita dalla società VITA.

Per informazioni: http://www.vitagroup.it/linee-urbane-extra-vda

Con l’auto

Dall’uscita autostradale di Verrès (oppure dalla strada SS 26) si risale la strada regionale 45 della Val d’Ayas. Si superano gli abitati di Challand-Saint-Victor, Challand-Saint-Anselme e Brusson sino a raggiungere l’esteso territorio del comune di Ayas.

Attraversato il centro di Champoluc si raggiunge prima il grande parcheggio con il complesso Monterosaspa e subito dopo la zona alberghiera di Frachey. La strada termina dopo ca. 2 km a Saint Jacques des Allemands.

Nel periodo estivo (normalmente nei mesi di luglio e agosto), nell’ultimo tratto per St. Jacques il traffico è limitato ed è necessario lasciare l’auto nel parcheggio di Frachey (partenza della funicolare) e proseguire utilizzando la navetta gratuita con frequenza ravvicinata.