Torino la città degli alberi ?

evento gratuito all'interno del Festival CinemAmbiente

8 giugno 2024

dalle 10.00 alle 13.00

Fabbrica delle E, corso Trapani 91/b, Torino

Non siamo soli nelle nostre città ma siamo continuamente circondati da una molteplicità di specie vegetali e animali. Tra i diversi tipi di ecosistemi terrestri quelli forestali rappresentano, indubbiamente, i più importanti per la vita del pianeta e per le nostre esigenze, anche economiche, assieme a quelli che consentono di utilizzare acqua potabile.
Negli ultimi anni si è sviluppato un dibattito, a volte sfociato in contrasti e conflitti, sull’opportunità di utilizzare queste risorse in modo cosiddetto sostenibile.
Normative e regolamenti, sia europei che nazionali (da tradurre poi su base regionale per motivi di competenza e controllo) sono stati emanati e hanno delineato strategie e indirizzi con l’obiettivo di utilizzare meglio le risorse (soprattutto per ragioni economiche) senza rinunciare a obiettivi di tutela a livello di biodiversità. Nei fatti, peraltro, in attesa dei regolamenti regionali e di una adeguata organizzazione dei sistemi di controllo, in diverse province si osservano tagli anche distruttivi che hanno scatenato proteste da parte di associazioni di tutela ambientale e soprattutto del paesaggio.
Con una superficie del 37% ricoperta da piante, di cui oltre il 15% visibili ad altezza d’uomo, Torino è una delle aree urbane più verdi d’Italia tanto che, nel 2023, ha ottenuto il riconoscimento che la Fao conferisce ai centri urbani che mettono in campo ogni sforzo possibile per assicurare la cura e la valorizzazione del loro polmone verde. Oggi più che mai alberi e foreste sono una componente vitale di comunità sane, vivibili e sostenibili in tutto il mondo. Gli alberi migliorano la qualità della vita e della salute pubblica e rappresentano un contributo semplice e pratico per la cura della nostra Madre terra. La “foresta urbana” aiuta a rafforzare il senso di appartenenza in quei luoghi in cui le persone vivono, lavorano, giocano, imparano e rappresenta, al tempo stesso, uno strumento necessario ad arginare il crescere delle disuguaglianze sociali rafforzando il senso di comunità.

Interverranno :
 
Gabriele Bovo, Città Metropolitana di Torino 
La Regione Piemonte, la Città Metropolitana e il comune di Torino, enti anticipatori di politiche attive di protezione della natura

Vittorio Martone, Dipartimento di Culture, Politiche e Società dell’Università di Torino
Elena Ciccarello, direttrice rivista Lavialibera
Alberi abbattuti e parchi deturpati con ingente consumo di suolo. Comitati in movimento per difendere alberi e territorio.
 
Daniele Zovi, scrittore e divulgatore, esperto di foreste e di animali selvatici
Il ruolo degli alberi e delle piante in generale nelle grandi città. Un’occasione per ripensare Torino. 

Informazioni

Le prenotazione all’evento è obbligatoria e gratuita.